Immagine  
"
Se non potrò starle accanto in questo mondo, lo farò come ombra dal regno dei morti.

Isabella (Nox Profunda)
"
 
Il Dolore della Bambola
15/06/2007 - 19:19:21

Il Dolore della BambolaBenvenuti nell’ Angolo Bagiuesco, una piccola finestra su tutto quello che è horror, folklore e suggestione, nei libri, nella musica, nel fumetto e nel cinema. Tempo permettendo, che a me non basta mai e sono sempre a rincorrerlo, cercherò di aggiornare questo appuntamento di tanto in tanto, ed in merito mi piacerebbe ricevere vostre segnalazioni su quello che vi inquieta e vi appassiona. Comincio segnalandovi Il Dolore della Bambola, un bel libro di poesie dark decadenti pubblicato in Giugno 2006 da L’Autore Libri Firenze (gruppo Maremmi Editori – Firenze Libri), scritto da Claudia Murachelli, esordiente e talentuosa giovane autrice ligure che da sempre si è dedicata alla scrittura. In precedenza si occupava principalmente di racconti e soltanto 4-6 anni fa si è dedicata alla stesura di poesie, che sono tutte raccolte ne Il Dolore della Bambola. E’ tutt’ora in sempre e continua attività. Le poesie che ci propone ci trasportano in un mondo oscuro, fatto di emozioni forti, spesso contrastanti e figure allegoriche. Si parla anche di amore, un amore che non si limita alle liriche preconfezionate di un Romeo al di sotto del balcone, ma che scruta nella sua parte più cruda, vera, s’insinua nelle emozioni di calde cavità senza lasciarsi traviare da falsi buonismo, pudore e buon senso.

(…)”La sofferenza e l’intreccio complesso e passionale di due amanti che si consumano sotto le stelle (…), un tira e molla senza fine che sono la morte più placare. L’amore descritto come nutrimento essenziale dell’uomo” (…) [citazione tratta dalla recensione al libro redatta da Fri della fanzine Esperimento Violetto n°11]

(…)Brevi,pungenti,dark. Questi sono solo alcuni degli aggettivi per descrivere il contenuto di questo libro. Aggettivi per poesie che stregano, Ammaliano e affascinano. La giovanissima autrice non può che esserne fiera! Ha creato un'opera rara e unica che riesce ad attirare in un oceano di emozioni una persona come me,che non ha mai amato la poesia e l'arte delle parole. Vi chiedo dunque di prestare attenzione a questa nuova poetessa dallo stile gotico.” (…) [citazione tratta dal commento di una lettrice apparso sul sito http://www.internetbookshop.it ]

(…)”Concise ma traboccanti di quelle sensazioni che ci accompagnano quotidianamente e alle quali riusciamo con difficoltà a dare spiegazioni. Un piccolo libro per chi apprezza la poesia e, sentimentalmente, voglia sfogliare una violenta tempesta di emozioni (…)” [citazione tratta dalla recensione al libro redatta da Martola babydoll*** della fanzine Carpe Noctem n°8]

Un mix di originale pazzia che porta in se la consapevolezza dai mali di questo mondo, denunciandoli senza falsa decenza.

Il Dolore della Bambola è stato recensito dalle fanzine

- Esperimento Violetto di Udine

(http://www.myspace.com/esperimentovioletto) nel n°11

- Carpe Noctem di Firenze

(http://www.myspace.com/carpenoctem_zine) nel n°8

nonché si possono trovare nel web moltissime informazioni sul libro e la sua autrice.

Molti blogs hanno recensito e riportano notizie a riguardo, tra questi:

http://www.dollsgothicdolls.splinder.com/

 

Il Dolore della Bambola è stato anche presentato il 18 Maggio 2007 durante il concerto della cover band hard-rock Blackout presso il locale La Pizzicanteria [Via Col. Aprosio, 496, Vallecrosia,(IM)], dove sono disponibili alcune copie in vendita. Proposto in edizione economica da 88 pagine, con un contenuto di più di 80 poesie completamente inedite ed originali, per un prezzo di 9,80 euro. Disponibile in libreria e nei migliori bookshop on-line (tra i quali: http://www.libreriauniversitaria.it ; http://www.internetbookshop.it ) , nonché chiedendo alla stessa casa editrice (http://www.firenzelibri.com) o all’autrice (lafallenangel@msn.com).

Ora lascio che sia l’autrice a presentare il suo libro:

“E’ impossibile dire come sia nato Il Dolore della Bambola, è come se fosse già scritto dentro di me, trasportato nelle vene e nel sangue, aspettando il momento opportuno d’irrompere fuori con delicata violenza e possessione. Ognuno di noi dentro di se ha un lato oscuro, l’ala nera che ci portiamo sulla schiena dalla nascita, invisibile, nascosta, che ci fa paura ma che è sempre con noi e fa parte di noi, inscindibile, indivisibile. Guardare nel freddo angolo del cuore, affrontarlo nonostante ci faccia paura, è questa la via per trovare se stessi. Il Dolore della Bambola è questo, la voce del lato oscuro del mio cuore, il suo sfogo, l’irrazionalità, una visione distorta del mondo vista con lenti nere convesse. L’inno a non sopprimere quello che siamo, ma a permettergli di sfogarsi, di scrivere su un foglio bianco scure lacrime d’inchiostro.

Può sembrare tutta una bella scusa, una bella pagina adornata di pizzi neri e luoghi comuni che “vanno tanto di moda” tra i giovani belli e dannati, liberi di pensarlo, ma la realtà è diversa. Non si fanno soldi con l’editoria di poesie, soprattutto se dark e matrice decadente come quelle che ho scritto e troverete ne Il Dolore della Bambola, ma allora vi chiederete: perché hai firmato il contratto di pubblicazione che la Maremmi Editori – Firenze Libri ti propose? La risposta è talmente semplice che potrebbe sembrare un’altra scusa….L’ho fatto per voi. Si voi, lo so che ci siete anche se vi nascondete nei blog, nei myspace, nei forum, o semplicemente nella vostra misantropa cameretta. Voi che racchiudete i vostri scritti in scrigni, in password d’accesso donate a pochi eletti….non siete soli. Abbiate il coraggio di contrastare i pregiudizi della gente, uscite allo scoperto, con il vostro bagaglio di racconti, sentimenti, emozioni che non sono meno forti dei blasonati e finti fiori rosa dell’amore commerciale. Avete talento, ma rinchiuderlo in uno scrigno, incapace di affrontare la realtà per paura di giudizi e critiche, non l’aiuterà a crescere. Uscita dal vostro misantropico e sterile buio, c’è gente come voi che l’ha fatto e vi è riuscita.

Se avessi voluto pubblicare un libro per diventare famosa e fare soldi a palate, avrei scritto di tutt’altro genere, opprimendo me stessa, il mio pensiero, lasciandomi sprofondare nell’ipocrisia.”

Claudia – Fallen Angel – Murachelli

 

Alex

Articolo Articolo  --> Stampa Stampa
 
# 1
Ringrazio di cuore Alessandro e Andrea per lo spazio che mi hanno dedicato. E' raro trovare gente pronta a spattersi tanto e di questo vi ringrazio davvero di cuore. A disposizione sempre e comunque per qualsiasi chiarimento ed altro ^.-
Di  ClaudiaFallenAngel  (inviato il 18/06/2007 alle 09:35:46)
Anti-Spam: digita i numeri CAPTCHA
Testo (max 1000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Domus
Propositum
Imagines
Lineamenta
Personae
Loci
Striges
Vitae
Alii Loci


Autunnonero - Festival di Folklore e Cultura Horror

GDD - Realizzazione siti web

Dark Resurrection

Alien Factory


Aggiornamenti (9)
Info tecniche (1)
L'Angolo Bagiuesco (6)
News (102)
Pensieri sparsi (4)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
latest updates
17/01/2020 alle 05:16:36
Di Houston
latest updates
16/01/2020 alle 05:29:33
Di Madeleine
latest updates
08/12/2019 alle 20:06:10
Di Keira

 
Cerca per parola chiave
 
 

Come vedresti un altro disegnatore accanto ad Alessandro per accelerare le uscite della Bagiua?

 Sarebbe grandioso! Però il disegnatore dovrebbe avere lo stesso stile di Alessandro...
 Sarebbe grandioso! Un disegnatore con uno stile diverso arricchirebbe la storia!
 Sarebbe anche meglio un disegnatore diverso per ogni capitolo!
 Alessandro deve essere l'unico disegnatore, anche se le uscite saranno più lente...

 
Ci sono 29 persone collegate

Sei il visitatore n. 733218 powered by dBlog CMS ® Open Source